La libreria antiquaria è stata fondata nel 1965 da Gaetano Colonnese insieme a Maria Corona, a pochi metri dalla sede attuale, all'interno di un cortile. Diventa subito punto di riferimento per la diffusione di libri e riviste sul movimento operaio, oltre che per i libri non reperibili sul mercato tradizionale. Fin dagli anni Settanta, la libreria Colonnese ha significativamente dato impulso al mercato delle cartoline d’epoca, pubblicando numerosi cataloghi tematici e valorizzando, in anticipo sui tempi, il Futurismo. Attualmente la libreria antiquaria Colonnese è specializzata in Letteratura dell'Ottocento e del Novecento, Scienze sociali, libri rari e di pregio dal XVI al XX secolo, Medicina, Giuridica, Storia, Spettacolo, Stampe, cartoline, curiosità. Non tralasciando un ampio settore dedicato alla città, alla regione e al Meridione in genere. Pubblica periodicamente un catalogo di libri esauriti e rari, non disdegnando - quale felice corollario - testimonianze significative: vecchi giornali e riviste, stampe antiche e moderne, cartoline, fotografie. In libreria è presente altresì una selezione di argomenti che introducono ai gusti dei Colonnese: editoria non seriale, cinema, teatro, letteratura per ragazzi, libri sul libro, gattofilìa e letteratura gattesca, oggetti contemporanei di un artigianato colto. Punto di riferimento per la diffusione di libri e riviste sul movimento operaio, oltre che ai libri non reperibili sul mercato tradizionale, con particolare riguardo per la letteratura dell'Ottocento e del Novecento e con un settore dedicato alla città e alla regione. Inoltre sono presenti una selezione di argomenti che introducono ai gusti dei Colonnese: editoria non seriale, cinema, teatro, letteratura per ragazzi, libri sul libro, gattofilìa e letteratura gattesca. Pubblica periodicamente un catalogo di libri esauriti e rari, non disdegnando - quale felice corollario - testimonianze significative: vecchi giornali e riviste, stampe antiche e moderne, cartoline, fotografie e oggetti contemporanei di un artigianato colto. Nel 1989 la libreria viene ampliata negli spazi e nella promozione di iniziative culturali: mostre, presentazioni di libri, dibattiti, letture, performances, visite guidate nei luoghi letterari della città. Dal 1999 ha aperto un ulteriore punto vendita all'interno del Palazzo Reale di Caserta. La casa editrice si sviluppa sulla base di un progetto preciso: rinnovare nel lettore il piacere del libro quale oggetto prodotto da un tipo di artigianato che si desidera preservare. Ha pubblicato circa 400 titoli. Tra gli autori: Andersch, Compagnone, Condorcet, de Falco, De Filippo, Dumas, Fernandez, Fofi, La Capria, Liguoro, Mantegazza, Poole, Ricciardi, Richet, Wilde. Le collane: I Nuovi Trucioli, Lo Specchio di Silvia, Civiltà, Strumenti, Napoletana, Varia, Segnalibri e - in partnership con Tilapia - la collana per ragazzi I racconti della Sirena. In seguito alla scomparsa di Gaetano, l'attività della Casa Editrice Colonnese, oggi è portata avanti dalla moglie Maria e dai figli Edgar e Vladimiro. Passione per i libri, amore per la cultura e per la letteratura continueranno ad essere gli ingredienti della Casa Editrice che, pur nel rispetto della tradizione, è decisa a portare avanti anche linee editoriali di nuovo e più ampio respiro. Dalle ristampe dei titoli che hanno fatto del catalogo Colonnese un gioiello della letteratura italiana nazionale alla sperimentazione di una nuova editoria che si apre alla letteratura straniera e italiana di tendenza, la nuova linea editoriale di Colonnese ha previsto anche una partnership con la Tilapia Enterteinment aprendosi al mercato dei libri per ragazzi. Nasce così la fortunata collana «I racconti della Sirena»: avventure divertenti, veri e propri mistery a metà tra realtà e tradizione che hanno il duplice compito di insegnare e divertire. Nel rispetto della tradizione, la Casa Editrice, oggi diretta da Edgar Colonnese, continuerà a rappresentare un importante tassello dell'editoria colta, accurata e di qualità.
» editore    » libreria